Tipologia
Internazionale
Ricerca e sviluppo

SAFECARE

SAFEguard of Critical heAlth infrastructuRE
Programma
Finanziato dal programma Horizon 2020 dell'Unione Europea
Data inizio
Data fine

logo safecare

Nell’ultimo decennio l’Unione Europea ha dovuto far fronte a numerose minacce informatiche, di portata sempre maggiore, che influenzano la vita, le abitudini e le paure di milioni di cittadini.
I servizi sanitari sono tra le infrastrutture più critiche. Utilizzano diffusamente sistemi informativi, ma problemi etici e i vincoli sulla privacy limitano fortemente i controlli di sicurezza, aumentandone la vulnerabilità.

Il progetto ha come obiettivo quello di fornire soluzioni che migliorino la sicurezza fisica e informatica in modo completo ed economico. Promuove nuove tecnologie e nuovi approcci per migliorare la prevenzione e l'individuazione delle minacce, la risposta agli incidenti e la mitigazione degli impatti. Contribuirà inoltre ad aumentare la conformità tra gli strumenti di sicurezza e le norme europee in materia di etica e privacy per i servizi sanitari.

Attualmente il progetto è circa alla metà del suo percorso. Sono stati individuati gli scenari più critici, le modalità di approccio alle minacce più severe. Il CSI ha collaborato con i partner per la progettazione del sistema SAFECARE, in particolare per la base dati e i meccanismi di comunicazione tra i moduli del sistema. I prossimi passi riguardano la formazione di utenti e operatori.

La piattaforma sarà testata in tre siti: negli ospedali di Marsiglia, Amsterdam e nelle sedi dell'ASL TO5 (Chieri, Carmagnola, Moncalieri, Nichelino), con la partecipazione di personale responsabile della sicurezza e della salute, al fine di simulare attacchi in scenari in condizioni quasi reali. Questi siti pilota serviranno come esempi di riferimento per diffondere i risultati in tutta Europa.

Argomenti
Salute
Eccellenze e Temi strategici
Attività internazionali
Cybersecurity
Ricerca e sviluppo
Sanità digitale